Invasione della privacy: evitarla con un'adeguata privacy policy


Oggi la privacy è una fonte di preoccupazione per tutti. La quantità di informazioni personali disponibili in più posti è senza precedenti nella storia.

Non è sbagliato raccogliere e usare i dati dei clienti. Le organizzazioni hanno bisogno di questi dati per offrire ai clienti i prodotti e i servizi che si aspettano. Il problema è dove tracciare la linea tra l'uso dei dati per offrire nuove funzionalità utili e la violazione della privacy dei clienti. L'episodio dell'11 ottobre di Modern Workplace fornisce alle organizzazioni indicazioni su come gestire queste decisioni complicate sulle policy.

 

Hillery Nye, Chief Privacy Officer di Glympse, spiega come la startup abbia deciso consapevolmente di non archiviare i dati che sarebbe stato facile raccogliere con la propria app di condivisione della posizione in tempo reale. L'azienda raccoglie e usa i dati dei clienti per scopi molto specifici, ma non li archivia mai. Anche se avrebbe avuto occasione di monetizzare i dati dei clienti, Nye crede che l'azienda abbia più da guadagnare in veste di cittadino d'impresa responsabile e consolidando una reputazione per la privacy. Ha parlato dell'effetto che possono avere le privacy policy sul marchio aziendale, sottolineando come sia possibile allineare più efficacemente queste informative alle strategie aziendali.

5 domande che i dirigenti devono porre ai team responsabili della sicurezza

Quali domande devi porre sulle misure di sicurezza della tua organizzazione, sul motivo della loro importanza e su tutto quello che devi sapere in merito alla sicurezza.

SCARICA L'EBOOK GRATUITO

Jules Polonetsky, CEO di Future of Privacy Forum, un think tank e gruppo di pressione dedicato ai problemi della privacy dei dati, ha spiegato che le aziende devono sapere quali dati dei clienti hanno a disposizione, dove si trovano, a quali regole sono sottoposti e chi può accedervi. È necessario sviluppare standard per la privacy in linea con gli obiettivi aziendali e con le aspettative dei clienti. Polonetsky traccia una distinzione tra sicurezza e privacy. "La sicurezza consiste nel fare in modo che i dati non siano accessibili a persone non autorizzate. La privacy invece riguarda le persone autorizzate ad avere le informazioni... e l'uso che ne fanno una volta ottenute".

Come preservare la sicurezza e la privacy? Microsoft ha sviluppato la soluzione Secure Productive Enterprise, che raggruppa le tecnologie più avanzate di ultima generazione per la sicurezza, oltre che per la gestione, la collaborazione e l'analisi. In questo episodio abbiamo presentato alcune delle principali funzionalità di sicurezza disponibili nei tre prodotti di Secure Productive Enterprise: Office 365, Enterprise Mobility & Security e Windows 10.

Guardalo per alcuni suggerimenti sulla gestione della privacy:

  • Affida la gestione della privacy a un responsabile.
  • Allinea le privacy policy alla strategia aziendale.
  • Implementa regole ben definite per mantenere gli standard di privacy.
  • Informati sui partner e su come usano i dati.
  • Identifica i rischi elevati in cui incorri se ignori le normative internazionali in materia di privacy, per le organizzazioni di tutte le dimensioni.

Prodotti correlati

laptop surface con word aperto

Inizia a usare Microsoft 365

È l'Office che già conosci, con in più gli strumenti che ti permettono di collaborare e migliorare la produttività, ovunque e in qualsiasi momento.

Acquista ora