Domande frequenti sulle licenze di Exchange


Questo articolo contiene le risposte alle domande frequenti sulle licenze per Exchange.

Passaggio da una versione all'altra di Exchange Server

|

No, la licenza del client Outlook non è più inclusa nelle licenze Exchange CAL dopo Exchange Server 2003 e deve essere acquistata separatamente per Exchange Server 2019. La licenza Standard CAL di Exchange Server 2019 fornisce i diritti per accedere a e-mail, calendario, contatti e attività tramite Outlook sul Web o con un dispositivo mobile tramite Exchange ActiveSync.

Prezzi e licenze per i server

|

No. Con ogni edizione server è possibile usare sia la licenza Standard CAL che Enterprise CAL.

È necessaria una licenza server per ogni istanza di Exchange Server 2019 in esecuzione, sia con installazione nativa in un computer fisico che in una macchina virtuale. Scopri di più sul supporto della virtualizzazione.

No. Per l'accesso a Exchange Server 2019 da parte di utenti esterni non è necessaria una licenza CAL. I diritti di accesso alle funzionalità standard di Exchange per gli utenti esterni sono ora inclusi nella licenza stessa di Exchange Server 2019.

I clienti possono ancora acquisire licenze CAL di Exchange Server 2019 per utente o per dispositivo. Se più utenti condividono un PC desktop e non accedono singolarmente al server Exchange da altre postazioni, ad esempio dal PC di casa, possono ottenere una licenza CAL per un unico dispositivo.

Sì. Per altre informazioni, vedi Prerequisiti di Exchange Server 2019.

I clienti possono ottenere le funzionalità di archivio sul posto e blocco sul posto tramite Archiviazione Exchange Online per Exchange Server e le funzioni avanzate di sicurezza tramite Exchange Online Protection. Tutte le altre funzionalità premium sono disponibili solo con Enterprise CAL o E-CAL Suite.

Sì. Ai clienti viene addebitato annualmente il costo degli abbonamenti a Exchange Online Protection, per proteggere gli utenti da virus e posta indesiderata, e a Prevenzione della perdita dei dati in Exchange Online (nell'insieme, "Servizi"). I clienti possono anche scegliere di acquistare la licenza Enterprise CAL di Exchange senza Servizi, se non hanno l'esigenza di funzionalità di prevenzione della perdita dei dati o di protezione da virus e posta indesiderata.

Se acquistata con l'opzione Open, la licenza Enterprise CAL di Exchange è disponibile con o senza Servizi. Se acquistata con Select, sono disponibili due opzioni. I clienti possono acquistare la Licenza (solo L) e ottenere la CAL senza Software Assurance o Servizi. Oppure, se vogliono la copertura Software Assurance (L&SA), devono acquistare anche i Servizi.

Prezzi e licenze per Exchange Online

|

Exchange Online viene concesso in licenza tramite un modello di abbonamento in cui per ogni utente è necessario acquistare una apposita licenza. Sono disponibili tre tipi di abbonamento: Chiosco Exchange Online, Exchange Online piano 1 ed Exchange Online piano 2. Questi abbonamenti possono essere acquistati singolarmente o come parte di un piano di Office 365 che include SharePoint Online, Skype for Business Online e Office ProPlus.

Per confrontare i vari piani, vedi Confronto tra i piani di Exchange Online. Oppure, per altri dettagli, vedi Descrizione del servizio Exchange Online.

No. Le cassette postali delle risorse, incluse quelle della sala e attrezzatura, sono tipi speciali di cassette postali che vengono fornite gratuitamente nell'ambito di Exchange Online. Non esiste un numero limite di abbonamenti per le sale riunioni.

No. Le cassette postali condivise non prevedono credenziali di accesso, quindi sono accessibili solo da parte di utenti con licenza a cui è stato concesso accesso con delega (autorizzazione per l'accesso completo alla cassetta postale, Invia come o Invia per conto di).
Le cassette postali condivise non includono funzionalità di archivio personale o blocco a fini giudiziari. Se sono necessarie queste funzionalità, puoi acquistare Exchange Online piano 1 o piano 2 e assegnare l'abbonamento alla cassetta postale condivisa.
Non sono previsti limiti per il numero di cassette postali condivise, ma le dimensioni massime sono di 50 GB. Alle cassette postali condivise di dimensioni maggiori di 50 GB, se servono, sarà necessario assegnare una licenza di Exchange Online piano 2.

Per abilitare l'archivio sul posto, devi assegnare la cassetta postale condivisa a un abbonamento a Exchange Online piano 1 più Archiviazione Exchange Online oppure a un abbonamento a Exchange Online piano 2. Non è possibile usare una cassetta postale condivisa per archiviare l'e-mail dell'organizzazione, ad eccezione dei messaggi inviati o ricevuti dalla cassetta postale condivisa.
Un archivio sul posto può essere usato solo per archiviare la posta di un singolo utente o di una singola entità per cui sia stata applicata una licenza. Non è consentito usare un archivio sul posto per archiviare messaggi di più utenti o entità. Gli amministratori IT non possono ad esempio creare cassette postali condivise e consentire agli utenti di copiarne una (tramite Cc o regola di trasporto) a esplicito scopo di archiviazione.

Per impostare il blocco sul posto, è necessario assegnare alla cassetta postale condivisa un abbonamento a Exchange Online piano 2.

Sì, queste cassette postali richiedono un abbonamento, che può essere Chiosco Exchange Online oppure Exchange Online piano 1 o piano 2.

No. Per altre informazioni su queste cassette postali, vedi Creare una cassetta postale di individuazione per archiviare i risultati della ricerca.

Le cassette postali di cartelle pubbliche sono disponibili in Exchange Online piano 1 e piano 2, mentre non sono disponibili per gli utenti di Chiosco Exchange Online.

No. Non è consentito usare regole di inserimento nel journal, di trasporto o di inoltro automatico per copiare messaggi in una cassetta postale di Exchange Online a scopo di doppio recapito. Per conservare i messaggi, è necessario impostare il blocco sul posto per il contenuto utente o inserire i messaggi in un journal di destinazione esterno.

Non sono previsti limiti di durata per i criteri di conservazione. Puoi infatti impostare la durata della conservazione in base alle esigenze della tua organizzazione.

La funzionalità di archivio sul posto di Exchange Online piano 2 offre spazio di archiviazione illimitato per i dati dell'e-mail di un unico utente. Per questa funzionalità è prevista una quota predefinita abbastanza ampia per un uso ragionevole, ad esempio l'importazione dei dati cronologici dell'e-mail di un utente. Nell'eventualità improbabile che un utente raggiunga questa quota, Office 365 aumenta automaticamente le dimensioni dell'archivio, per cui lo spazio di archiviazione della cassetta postale dell'utente non si esaurisce e l'amministratore non dovrà richiedere altro spazio per le cassette postali di archiviazione.

Sono disponibili diverse opzioni:
• Puoi esportare i dati dell'utente in un file PST e archiviarlo in locale.
• Puoi conservare i dati nella cassetta postale dell'utente impostando il blocco sul posto per l'utente e contrassegnandola come inattiva, come descritto qui. Non è necessario mantenere una licenza di abbonamento utente per le cassette postali inattive.
• In caso di distribuzioni ibride di Exchange Server ed Exchange Online, puoi eseguire di nuovo la migrazione della cassetta postale in locale. Scopri di più sulle distribuzioni ibride qui.

L'offerta Chiosco Exchange Online è destinata agli utenti che richiedono meno funzionalità di messaggistica perché non hanno computer dedicati. L'abbonamento offre una cassetta postale con 2 GB di spazio per utente e l'accesso basato sul Web tramite Outlook sul Web. Alcune funzionalità sono disabilitate per gli utenti del chiosco, ad esempio le regole della posta in arrivo, le cassette postali di cartelle pubbliche e del sito. Per altre informazioni, vedi Descrizione del servizio Exchange Online.

Sì, tutti gli abbonamenti a Exchange Online, incluso Chiosco Exchange Online, offrono funzionalità a livello di organizzazione come eDiscovery sul posto, inserimento nel journal, criteri di conservazione personalizzati e filtro avanzato antimalware e della posta indesiderata tramite Exchange Online Protection.

Gli utenti con cassette postali del chiosco sono protetti dagli stessi contratti di servizio di altre cassette postali di Exchange Online per quanto riguarda la ridondanza geografica e l'operatività.

Per impostare il blocco sul posto per una cassetta postale del chiosco, è necessario eseguire l'aggiornamento a Exchange Online piano 2 o acquistare il componente aggiuntivo Archiviazione Exchange Online per Exchange Online.

No. Se a un utente viene assegnato un abbonamento di tipo chiosco, le funzionalità di messaggistica istantanea e integrazione della presenza di Outlook sul Web vengono disattivate, anche se l'utente ha un abbonamento a Skype for Business Online. Inoltre, poiché l'accesso di Servizi Web Exchange alle cassette postali del chiosco è bloccato, gli aggiornamenti della presenza in base al calendario in Skype for Business non verranno eseguiti per gli utenti del chiosco e le e-mail Fuori sede non verranno visualizzate. Agli utenti che hanno bisogno di queste funzionalità bisognerà assegnare un abbonamento a Exchange Online piano 1.

Sì. Nel portale dei Microsoft Online Services puoi assegnare all'utente un nuovo abbonamento e rimuovere quello precedente. In questo modo, le funzionalità dell'utente verranno automaticamente aggiornate in Exchange Online. La procedura per l'acquisto di nuovi abbonamenti e l'annullamento di quelli precedenti varia a seconda dei casi. Per i dettagli, consulta il tuo specifico contratto di licenza.

Sì. Nel portale dei Microsoft Online Services puoi assegnare all'utente un nuovo abbonamento e rimuovere quello precedente. In questo modo, le funzionalità dell'utente verranno automaticamente aggiornate in Exchange Online. Per semplificare la transizione, è consigliabile rimuovere eventuali blocchi sul posto dalla cassetta postale dell'utente prima di assegnargli un nuovo abbonamento. Il downgrade ha gli effetti seguenti:

• Dati delle cassette postali: tutti i dati della cassetta postale e dell'archivio dell'utente vengono mantenuti. Se l'utente ha in totale più di 50 GB di dati nella cassetta postale principale più l'archivio, la conversione verrà effettuata, ma la cassetta postale non sarà conforme dal punto di vista della licenza finché l'utente non eliminerà i dati in eccesso.
• Blocco sul posto: l'eventuale blocco sul posto della cassetta postale verrà mantenuto. La cassetta postale non sarà conforme dal punto di vista della licenza finché il blocco sul posto non verrà cancellato. Se usi la sincronizzazione della directory, puoi cancellare il blocco sul posto aggiornando l'oggetto Active Directory dell'utente. In caso contrario, dovrai contattare il supporto per richiedere la cancellazione.
• Segreteria telefonica ospitata: questa funzionalità verrà automaticamente disabilitata per l'utente durante la transizione.

La procedura per l'acquisto di nuovi abbonamenti e l'annullamento di quelli precedenti varia a seconda dei casi. Per i dettagli, consulta il tuo specifico contratto di licenza.

Sì. Nel portale dei Microsoft Online Services puoi assegnare all'utente un nuovo abbonamento e rimuovere quello precedente. In questo modo, le funzionalità dell'utente verranno automaticamente aggiornate in Exchange Online. Per semplificare la transizione, è consigliabile eliminare le regole della posta in arrivo e le notifiche tramite SMS dell'utente prima di assegnargli un nuovo abbonamento. Il downgrade ha gli effetti seguenti:

• Dimensioni delle cassette postali: se le dimensioni sono superiori a 2 GB, l'operazione non riuscirà.
• Regole della posta in arrivo: quelle esistenti vengono mantenute, ma non sono modificabili. Puoi contattare il supporto di Office 365 e chiedere l'eliminazione delle regole dell'utente per conto tuo in modo da garantire la conformità della cassetta postale al contratto di licenza.
• Notifiche tramite SMS: quelle esistenti vengono mantenute, ma non se ne possono creare di nuove. Puoi contattare il supporto di Office 365 e chiedere l'eliminazione notifiche tramite SMS dell'utente in modo da garantire la conformità della cassetta postale al contratto di licenza.

La procedura per l'acquisto di nuovi abbonamenti e l'annullamento di quelli precedenti varia a seconda dei casi. Per i dettagli, consulta il tuo specifico contratto di licenza.

Se non ospiti cassette postali nei server usati per connetterti a Office 365, puoi acquisire le opportune licenze tramite la configurazione ibrida guidata di Office 365. La configurazione guidata verifica l'abbonamento a Office 365 e installa le licenze appropriate nei server.

Puoi usare PowerShell per immettere il nuovo codice Product Key.

Puoi puntare il record MX a Exchange Online nelle distribuzioni ibride. In questo scenario Exchange Online Protection (EOP) offre funzioni di filtro della posta indesiderata e antimalware per i messaggi indirizzati agli utenti locali, che quindi non hanno bisogno di abbonamenti a EOP.

Un utente con una licenza F1 non può configurare delegati alla propria cassetta postale, ma può accedere a un'altra cassetta postale (incluse le cassette postali condivise) ed eseguire per le quali è stato delegato.

Risorse di Exchange

Segui Exchange

Segui Exchange su Twitter

Segui Exchange nel blog